Università dei Sapori di Perugia: finale di Maccheroni d’Autore, web contest per ristoranti che rispettano la tradizione

web-contest

Ah…quella ripetuta, discussa, continuamente citata frontiera fra tradizione e innovazione. Una linea di confine bucata come un colabrodo, si spera, perché i saperi del passato funzionino da miccia per l’ideazione di nuovi piatti italiani. Sarà proprio questa borderline la protagonista della prima edizione di Maccheroni d’Autore, un nuovo web-contest per i ristoranti italiani che si svolgerà il 22 gennaio all’Università dei Sapori di Perugia.

Dopo la sfida in rete partita dal sito eccellenzeitaliane.com e rilanciata con la dovuta enfasi sui social, è il momento di lasciare la tastiera e prendere i mestoli. I finalisti saranno: Andrea Serravezza della Tenuta Monacelli di Lecce: lo chef-pasticcere e volto televisivo piemontese Luca MontersinoFrancesco Daidone di Cortile Siciliano a Tremestieri Etneo; Francesco Murtas di Gambero Rosso a Sardinia; Angelo Lebiu di Agristor Le Due Torri a Presenzano in Campania e il team formato dal gruppo dei 3 chef Luigi Gargano, Benedetto Stanzione e Alfonso Cascetta di Osteria O Ciardin a Sant’Egidio a Monte Albin. La sfida finale si potrà seguire anche con la diretta web sulla pagina Facebook dell’Università dei Sapori di Perugia. La giuria La giuria sarà composta da Nicola Batavia, Fabio Barbaglini, Emanuele Mazzella, Valter Ferrero, Alberto Zampino e Carlo Cambi.

Questi gli ingredienti che entreranno nel piatto del primo classificato nelle semifinali Andrea Serravezza:
Paccheri di Gragnano, polpa di riccio di mare, aglio, cipolla rossa, olio evo, burrata pugliese, pisello nano, pecorino di masseria, sale, pepe al mulinello, pomodorini gialli e rossi, basilico, germogli freschi di erbette, pane di Altamura, pomodorini semi secchi.

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome