Gli chef di Jre riaprono con menu a 50 euro

jre

Si chiama TavolaJRE il progetto con il quale gli chef Jre (Jeunes Restarateurs d’Europe) propongono, fino al 30 novembre, un menù degustazione composto da 4 portate e abbinamento vini al costo di 50 euro a persona. Nelle intenzioni dell'associazione, presieduta da Filippo Saporito, il prezzo contenuto dovrebbe stimolare i clienti a tornare al ristorante e, allo stesso tempo, aiutare la ripartenza dei ristoratori con i benefici offerti dai partner che hanno offerto il loro sostegno  all'iniziativa e cioè: Cantine Guido Berlucchi, Tenute Marchesi Antinori, Olitalia, Nespresso, Bonaventura Maschio e RCH.

Gli chef under 42 che hanno aderito sono una quarantina, sparsi in tutta la Penisola. La prenotazioni va fatta online sui recapiti dei ristoranti interessati pubblicati nella pagina web TavolaJRE.

Questi alcuni dei ristoranti Jre aderenti all'iniziativa:

Milano: Innocenti Evasioni e Daniel.
Torino: Magorabin.
Sacromonte di Varese: Colonne.
Como: The Market Place e Feel (per tutta l’estate nelle serre di Villa Grumello)
Vigevano: I Castagni.
Isola della Scala (Vr) L'artigliere.
Ventimiglia (Im): Il Giradono del gusto.
Modena: L’Erba del re.
Firenze: Leggenda dei Frati (il patron Filippo Saporito è il presidente in carica Jre).
Sasso Marconi (Bo): Ristorante Marconi.
Porto San Giorgio: L’Arcade.
Rimini: Abocar due cucine.
Guardiagrele (Ch): Villa Maiella.
Roma: All’Oro.
Vieste: Il Capriccio di Vieste al ristorante di; mentre la quota isole è
Ceglie Messapica: Al Fornello da Ricci
Trani: Quintessenza rappresentata da Pietro d’Agostino a
Taormina: La Capinera.
Cagliari: Luigi Pomata.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome