Esce il film su Gualtiero Marchesi, al quale siamo tutti debitori

Gualtiero Marchese film

Uscirà il 20 marzo prossimo il film “Gualtiero Marchesi – The Great Italian”, il racconto di una vita eccezionale strettamente intrecciata con la storia della cucina italiana degli ultimi 50 anni.

Attesissimo dal mondo della cucina professionale, il documentario, diretto dal regista Maurizio Gigola, è una produzione anglo-italiana realizzata da Food&Media International in collaborazione con la Fondazione Gualtiero Marchesi. L’anteprima è stata presentata all’ultima edizione del Festival del cinema di Cannes.

La straordinarietà del lungometraggio risiede nel fatto che è stato girato quando il Maestro era in vita. È lui che interpreta se stesso e racconta come abbia reinventato la cucina italiana riuscendo nella difficilissima impresa di unire contemporaneità e tradizione. La macchina da presa, però, ha colto tutte le sfumature - professionali, intellettuali e umane - di questo grande uomo al quale tutti noi che ci occupiamo di gastronomia a ogni titolo siamo debitori.

Dice il regista Gigola di Marchesi-uomo: "È stata un'esperienza intensa, tanto entusiasmante quanto faticosa. Gualtiero Marchesi era una persona bellissima che ci ha fatto divertire tutti. Alla fine con la troupe si è creata una situazione affettiva, quasi familiare".

Oltre che in Italia, il flm è stato girato in Francia, negli Stati Uniti e in Giappone. Oltre il racconto di Marchesi, le testimonianze dei grandi chef con i qualo si è confrontato nel corso degli anni, come Pierre e Michel Troisgros, Alain Ducasse, Marc Haeberlin e Yannick Alleno. E quelle degli allievi formati alla sua scuola: Andrea Berton, Massimo Bottura, Simone Cantafio, Daniel Canzian, Carlo Cracco, Enrico Crippa, Alfio Ghezzi, Ernst Knam, Pietro Leeman, Paolo Lopriore, Davide Oldani.

Imperdibile.

 

 

Pubblica i tuoi commenti