Gli italiani al ristorante: vince la convivialità. E il passaparola batte le recensioni

Gli italiani vanno a mangiare al ristorante piuttosto spesso, più al sud che al nord. Di preferenza ordinano una pizza, stanno attenti al portafoglio e si lasciano guidare soprattutto dal passaparola degli amici quando scelgono un nuovo locale che, in ogni caso, preferiscono sia vicino a casa.

E' quanto dice una ricerca Doxa commissionata da Groupon (azienda leader dei gruppi d’acquisto con 9 milioni di coupon venduti in Italia dal 2010) e condotta in rete su un campione di 2.033 intervistati online. Di questi, il 57% ha dichiarato di uscire almeno una volta alla settimana. Di più gli under 34 con 6 volte al mese, mentre gli under 24 escono un po’ di più e sono in aumentati rispetto all’anno scorso. Le regioni in cui si ama di più andare al ristorante sono Sicilia e Toscana, ci si va meno in Veneto e Lombardia.

La pizza è la scelta dal 77% degli intervistati. Il 65% preferisce piatti della cucina mediterranea, il 55% quelli casalinghi serviti nelle trattorie. La cucina etnica è scelta dal 33% degli intervistati ed è preferita in Piemonte, Liguria e Lombardia, mentre al mentre al Sud una percentuale simile preferisce lo street food e l’hamburger.
Il conto pagato in media è di 21 euro. La cifra è la media fra i 30 euro spesi al ristorante di cucina mediterranea, i 23 in quello di cucina etnica, i 20 lasciati in trattoria, i 16 spesi per la pizza e i 15 per lo street food.
I giorni preferiti per uscire sono sempre il venerdì e il sabato sera (82%). Seguono la domenica (30%) e il mercoledì (24%)

Il passaparola di amici e parenti resta il motivo principale (66%) che spinge a provare un nuovo ristorante, mentre il 58% si affida alle recensioni online sui portali dedicati e il 39% sceglie il ristorante girando per la città e scovando autonomamente nuovi posti.

La motivazione dominante dell'uscita al ristorante (66% ) è il passare una serata in buona compagnia senza dover cucinare. Segue, per il 42%, la voglia di interrompere la routine mentre la ricerca di un preciso cibo è riferita dal 41% .Chi, dopo la cena, condivide l'esperienza negativa sul web, lo fa soprattutto informare gli utenti di un’esperienza positiva e consigliare il locale (83%). Solo il 15% scrive per sfogarsi dopo un’esperienza negativa.

 

Pubblica i tuoi commenti